Ispirazione

Il profondo delle cose
"Il mio percorso artistico pittorico è rivolto ad una ricerca di immagini e composizioni di ogni genere, di tutto quello che ci circonda nella vita quotidiana.
 

Scrutando superficialmente il mondo, la vita terrena che gli uomini percorrono è facile notare un accumulo di informazioni di fattori percettivi ed innovazioni; ma se invece vogliamo indugiare nel più profondo delle cose e della gente, troveremo sempre nuovi elementi innovativi... compito dell'Arte, e di ogni Artista, è sentirli propri e farne tesoro.
 

E' stato nella magica Venezia, dove ho vissuto per motivi di studio Accademico, che nel gennaio del 1997, incamminandomi verso la chiesa museale del Redentore e guardando la celebre Natività di Jacopo Robusti, detto il Tintoretto, percepii una forte attrazione ed energia. Questo sentimento mi ha ispirato dall'animo di seguire quelle tracce, tracce che ora si mutano in un percorso sì realistico, o forse iper realistico, fatto di elementi che vivo in prima persona. Lo stesso sentimento lo percepii a Roma, nella chiesa dei Francesi;
 

Il fulcro del mio lavoro è che intimamente non so mai quello che voglio raggiungere, per me l'Arte è uno spirito guida pieno; il mio desiderio è creare qualcosa di bello e sublime, dove le cose e le figure che dipingo possano lasciare allo spettatore un'emozione che non necessiti di spiegazioni. Il mio sogno è cogliere i vari aspetti che la natura ci offre ed offrire allo spettatore i dettagli più particolari e spesso trascurati dalla mente; questo mediante un sapiente connubio tra policromia e luce che possa riprodurre l'aspetto naturale...